Cammino lenta e cauta.
Ho perso il ritmo del mio mondo.

Ho ritrovato il battito pulito del mio cuore.
E tutti i miei desideri.

Il senso di parole un tempo incomprensibili.

E riconoscenza
per chi ha aperto al pensiero spiragli nuovi.
E mi ha mostrato il mondo da un punto più alto e lontanissimo.

Ritrovarmi è una gioia struggente
e una dolcissima malinconia.

Immagine: Valter Massia

Commenti

  1. fela78 il 06/07/09 alle 09:24 via WEB
    penso che le ultime due righe siano tra le cose più belle che hai scritto...(o forse il ritrovarmici mi fa pensare...)
    Rispondi


    elizabeth77 il 06/07/09 alle 09:48 via WEB
    grazie, detto da te ha valore doppio!
    Rispondi

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Il Vasaio - Pablo Neruda

Pensiero per un'amica...