Ove non diversamente specificato, i testi contenuti in questo blog sono di proprietà dell’autore Giulia Vistoli e sono protetti da copyright. Nessuna riproduzione, né integrale né parziale, e nessuna manipolazione è consentita senza preventiva autorizzazione dell’autore. In particolare, sono assolutamente vietate le riproduzioni a scopo di lucro. E’ invece ammesso il linking alla home page del blog o ai singoli post. I testi non di proprietà dell’autore del blog appartengono ai rispettivi autori e non sono utilizzati a scopo di lucro.

mercoledì 23 gennaio 2008

"Se una mattina io
mi accorgessi che con
l'alba sei partito
con le tue valigie verso un' altra vita..."


Alla fermata dell'autobus
con le cuffie nelle orecchie
scendevano lente e discrete lecrime...

Che cosa sciocca...si...

Io chiudo le porte sbattendole forte...
piena di rabbia...
e lascio il dolore nel fondo più fondo di me...

E trova melodie banali
per uscir fuori...
per pochi istanti...
il tempo di ricacciarlo giù...

Il tempo per cristallizzarlo
e trasformarlo in paura e diffidenza...
in anestesia...

E smetto di piangere...

Immagine: -Pensando a te- J. Vettriano

2 commenti:

  1. ventodamare il 24/01/08 alle 00:12 via WEB
    Buona notte.. E domani ascolta la vita che chiede di andare avanti. :-)
    Rispondi


    elizabeth77 il 24/01/08 alle 00:15 via WEB
    Il mio umore è decisamente altalenante...e credo che il mio blog lo rispecchi perfettamente...ma l'orecchio alla vita è sempre teso... :-) Buonanotte..
    Rispondi


    the_closer il 24/01/08 alle 02:25 via WEB
    sei sull'altalena anche tu...altra cosa in comune insieme agli occhiali nuovi, i ricci, ballare da sole e pure la gatta :-) io però non riesco più a piangere e ne avrei un gran bisogno, almeno da qualche parte uscirebbe 'sto alien che ho nello stomaco. che periodo di m.... buonanotte!
    Rispondi


    elizabeth77 il 24/01/08 alle 10:05 via WEB
    Eh si ogni tanto fa bene...per quanto io tenti di controllarlo...almeno la mattina appena truccata!! :-)
    Rispondi


    the_closer il 24/01/08 alle 15:14 via WEB
    già, molto meglio la sera così si fa pure prima a struccarsi :-)
    Rispondi


    April_in_Paris il 24/01/08 alle 09:11 via WEB
    Buongiorno elizabeth.
    Non si devono spendere lacrime nuove per dolori vecchi. (Euripide)

    Have a nice day :)
    Rispondi


    elizabeth77 il 24/01/08 alle 09:17 via WEB
    Purtroppo sono dolori freschi... :-) Buongiorno! :-)
    Rispondi


    April_in_Paris il 25/01/08 alle 16:22 via WEB
    Buon pomeriggio elizabeth.

    Purtroppo non ho capito un emerito cavolo, come al solito. Sorry!

    smile :)
    Rispondi


    fela78 il 24/01/08 alle 14:33 via WEB
    suggerisco un drastico cambiamento di musica nel lettore...c ho un paio di tracce dei prodigy...altro che lacrime, ti smuovono una rabbia ...e quella la fai diventare energia
    Rispondi


    elizabeth77 il 24/01/08 alle 15:04 via WEB
    c'è capitata per caso la mannoia...accidenti a lei...
    Rispondi


    the_closer il 24/01/08 alle 15:17 via WEB
    con i prodigy non ho mai provato, di solito vado g iù pesante con i massive attack. fanno da matti! :-)
    Rispondi

    RispondiElimina
  2. fela78 il 24/01/08 alle 17:06 via WEB
    BEH anke i massive attak non sono male...ma un po di sani prodigy...
    Rispondi


    the_closer il 24/01/08 alle 21:12 via WEB
    ok, appena il mio pc torna a casa (è dal tecnico a farsi l'ennesimo lifting) scarico qualcosa dei prodigy poi ti so dire. già il nome mi fa incazzare parecchio: PRODIgy
    Rispondi


    fela78 il 25/01/08 alle 14:12 via WEB
    effettivamente... cmq i prodigy sono parecchio truzzi...
    Rispondi


    guidopardo il 24/01/08 alle 19:46 via WEB
    Fai bene ad anestetizzarti: serve molto! Perchè soffrire? Guido
    Rispondi


    tutto.sempre il 24/01/08 alle 20:25 via WEB
    Se ti serve ascoltati (per essere veramente pesanti) LA CAVALCATA DELLE VALCHIRIE di Wagner. E' un piacere. ORGOGLIO FEMMINILE.
    Rispondi


    the_closer il 24/01/08 alle 21:16 via WEB
    l'associo sempre agli elicotteri di Apocalypse Now
    Rispondi


    tutto.sempre il 25/01/08 alle 13:55 via WEB
    Per me rappresenta l'universo femminile.
    Rispondi


    ridicolaleggerezza il 25/01/08 alle 00:46 via WEB
    e se anche non smettessi, il dolore resterebbe nel fondo più fondo...però non sparirebbe come tutte le cose che hanno una densità.
    Rispondi


    Midnight_Raver il 26/01/08 alle 18:49 via WEB
    Smettere di piangere, senza cominciare a ringhiare, è quel che si dovrebbe poter fare. E' l'unica cosa che mi viene da dire leggendo questo pezzo, e qualcosa te lo dovrò pur dire, per rompere queste visite in silenzio :)
    Rispondi


    oliviaspaghetti il 27/01/08 alle 14:00 via WEB
    quando scendono così senza avvertirti se non con un priurito al naso sono lacrime da piangere ovunque tu sia, chiunque ci sia e poi l'anestesia ma mai totale. Buona Domenica, Olivia
    Rispondi

    RispondiElimina